Sabato, 24 febbraio 2024 ITA  |  ENG
HOME  |  COMUNICAZIONI  |  rassegna stampa
Rassegna stampa

GALLESI: “FATTURATO IN RECUPERO, PUNTARE SU PAESI EXTRA UE E FORMAZIONE” | Da il Gazzettino Nuovo del 22/04/23
Pubblicato il 22/06/2023
«Istat ha pubblicato negli scorsi giorni i dari dell’export della calzetteria italiana, che per gran parte riguardano il nostro distretto, e stiamo tornando ai valori del 2019». Lo ha detto a TempoRadio Alessandro Gallesi, presidente di Adici (Associazione distretto della calza e intimo).
«Abbiamo visto i dati estratti dalle tavole Istat in macro-aree, Nazioni e categorie di prodotto a seconda delle parti del Mondo in cui si esporta - ha precisato Gallesi -.
In Europa nel suo complesso quindi compresi anche i Paesi extra-Ue come la Gran Bretagna o la Serbia, si concentra per oltre il 90% l’export italiano del nostro settore. Mentre altri territori, per esempio gli Stati Uniti d’America, rappresentano ancora una fetta residuale di export italiano per la calzetteria, il 4% circa, con Asia ed Oceania che sono piccolissimi mercati. Ebbene, il dato del 2022 rispetto al 2019, ultimo anno franco prima del biennio Covid, è ancora leggermente inferiore ma si avvicina a quei valori e sono fiducioso che essi possano essere raggiunti nel 2023.

«Riguardo i mercati ai quali dobbiamo fare riferimento per espanderci, chiaramente dobbiamo pensare ad uscire dai confini continentali, visto che in Europa ci sono già tanti competitor e una non semplice situazione economica. Va sottolineato a tal proposito che il valore delle nostre esportazione nel Regno Unito si è quasi dimezzato rispetto al 2019, a causa di più fattori combinati: la Brexit, la pandemia, la guerra in Ucraina, l‘aumento dei prezzi dell’energia e delle materie prime. Per chi volesse approfondire i dati che abbiamo elaborato può trovarli sul nostro sito www.adici.it», specifica Gallesi.

«A questo punto, perciò, è necessario prendere atto che per aumentare i fatturato bisogna uscire dal nostro Continente e per compiere tale passo dobbiamo unirci, da soli non si va lontano - ha sottolineato Gallesi -. Serve creare pool di aziende per raggiungere realtà lontane. Inoltre dobbiamo puntare maggiormente su prodotti di particolare qualità ed ad alto contenuto tecnologico come ad esempio la calzetteria “sanitaria” che rappresenta il 15% del fatturato totale export e che ormai non sono più di nicchia. In questo caso la superiorità dell’Italia è notevole».

Nella seconda parte della trasmissione tra le tematiche affrontate la difficoltà di trovare lavoratori da assumere: «Serve un migliore coordinamento tra scuole professionali/tecniche e mondo del lavoro», ha auspicato Gallesi. La diretta è sul sito www.temporadio.it



Link:  temporadio.it










IN EVIDENZA
LE CALZE FANNO SQUADRA. ECCO IL COMITATO SCIENTIFICO | Da La Gazzetta di MN del 10/02/24
Il Centro servizi calza e A.Di.Ci danno vita a una nuova forma di collaborazione. Sei le persone in squadra.

CASTEL GOFFREDO
Al via una ...continua
NEL DISTRETTO DELLA CALZA DI CASTEL GOFFREDO NASCE UN COMITATO SCIENTIFICO | Da Il Gazzettino Nuovo del 15/02/24
L’idea di dare vita a un nuovo e assai innovativo comitato scientifico, organo previsto dallo statuto del Centro servizi Calza e Impresa, na...continua
GLI IMPATTI DELLE PROSSIME NORMATIVE EUROPEE PER LE AZIENDE DEL DISTRETTO CALZA E INTIMO
Il 19 ottobre 2023 alle ore 14.30 presso la Sala Consiliare di Castel Goffredo (MN) in Piazza Mazzini 1

si svolgerà il convegno, o...continua
DATI EXPORT 2022
Adici ha elaborato i dati dell'export della calzetteria italiana per l'anno 2022.
Sono informazioni inedite e molto utili che Adici mette ...continua

Partner
festival
Privacy  |  Credit