Mercoledì, 8 febbraio 2023 ITA  |  ENG
HOME  |  COMUNICAZIONI  |  rassegna stampa
Rassegna stampa

PATTO PER IL TESSILE ALLA REGIONE «POLITICA ALLA PROVA DEI FATTI» | da La Gazzetta di MN del 25/01/21
Pubblicato il 21/02/2022
Imprese, sindacati e sindaci compatti: basta parole, ora servono risposte certe Studio dell’università di Brescia sull’andamento del Distretto della calza

Il binario è doppio: da una parte c’è quello dell’emergenza contingente con una faticosa ripartenza ulteriormente ostacolata dalle variabili legate a Covid e costi energetici; dall’altra quello a media e lunga percorrenza di politiche industriali e di distretto che ancora mancano. E le soluzioni servono adesso. Il “Patto per il tessile mantovano” formato da sindacati, associazioni di imprese e Comuni suona la sveglia a politica e istituzioni ad ogni livello partendo dai consiglieri regionali mantovani (Cappellari, Forattini, Fiasconaro), e bresciani (Alberti e Ceruti) invitati ieri sera, insieme al presidente della Provincia Bottani, al tavolo convocato in Comune a Castel Goffredo per ascoltare la voce del Distretto dell’intimo e della calza, cuore del comparto mantovano. «È la prima volta che si crea una realtà di questo tipo – ha spiegato in apertura il presidente di Adici Alessandro Gallesi – che vede associazioni datoriali e sindacati lavorare insieme perché di fronte a problematiche oggettive bisogna fare squadra e oggi siamo qui per portare le nostre istanze ai consiglieri regionali, con l’auspicio che possa nascere una sinergia perché vorremmo che la Regione ci indicasse dove con-centrare risorse e sforzi per non disperderli».

Da Adici come da Csc, da Confindustria come da Api, da Confartigianato come dalla Cna, dalla Filctem Cgil come dalla Uiltec Uil e dalla Femca Cisl, dal sindaco di Castel Goffredo Prignaca come da quelli di Medole Morandi e Castiglione delle Stiviere Volpi, il messaggio è uno solo: «Non è più il tempo delle parole, ora abbiamo bisogno di fatti». Lo dicono i toni ormai spazientiti del vicepresidente di Confindustria William Gambetti: «Oggi siamo più forti perché parliamo a una voce sola, abbiamo dovuto combattere non solo il virus ma anche scelte della politica di cui abbiamo sopportato la distrazione per due anni. Ora servono risposte certe e immediate sia a livello regionale che nazionale». Risposte a un settore che partendo dal distretto si dirama in tutta la provincia, come ha rimarcato il segretario generale della Filctem Cgil Michele Orezzi nel ricordare che quel Patto sottoscritto l’estate scorsa «significa gestire insieme le problematiche per trovare soluzioni condivise per difendere l’occupazione» e che ora deve muoversi in due direzioni: da una parte quella della «gestione delle problematiche urgenti con i volumi produttivi che stanno ripartendo e le variabili Covid e costi energetici che vanno accompagnate» e dall’altra quella delle «politiche industriali che spettano allo Stato e di sostegno ai distretti che spettano alle Regioni».

[…]

(scarica l'allegato per leggere l'articolo completo)












IN EVIDENZA
DISTRETTO CALZA, CROLLO OCCUPATI, MA OLTRE CONFINE RIMANE LEADER | da La Gazzetta di MN del 26/11/22
LE CIFRE DEL CENTRO SERVIZI.

In dieci anni taglio dell’occupazione del 42% e calo per le imprese del 37%

Gli anni d'oro del distretto ...continua
PREMIO MDA ACADEMY ADICI 02/07/2022
Sabato 2 luglio 2022 si è svolta nella sala consigliare del Comune di San Benedetto Po (MN) la IVª edizione di "Calze, premio giovani creati...continua
FACCIAMO RETE: UN ‘PATTO PER IL TESSILE MANTOVANO’
[…]

Noi federazioni sindacali ed associazioni di impresa vogliamo confrontarci sull’attuale situazione del tessile mantovano e insieme pr...continua

Partner
festival
Privacy  |  Credit