Mercoledì, 8 febbraio 2023 ITA  |  ENG
HOME  |  COMUNICAZIONI  |  EVENTI A.DI.CI
Eventi A.DI.CI

EVENTO CSC E ADICI TENDENZE MODA AUTUNNO INVERNO 23-24
Pubblicato il 01/06/2022
Dagli accostamenti folk alla ricerca di praticità La moda che verrà tra nostalgia e ottimismo

Guardare al passato, alle nostre tradizioni artigianali per cercare nuove ispirazioni ricontestualizzando grafiche e materiali con le inclinazioni del consumatore di oggi e al contempo assecondare quel bisogno di comfort, di aria aperta, di natura, ma anche di ottimismo che il lockdown ci ha lasciato. Senza dimenticare il tema dei temi: la sostenibilità ambientale. Sono alcune delle numerose indicazioni sulle tendenze della moda che verrà illustrate ieri al tradizionale appuntamento organizzato per le aziende tessili del Distretto della calza e dell’intimo di Castel Goffredo da Csc (Centro servizi impresa) e Adici (Associazione distretto della calza e dell’intimo). “Presentazione tendenze moda autunno/inverno 2023-2024” questo il titolo dell’evento anche quest’anno in modalità online, a cura di Wsgn, società leader nel settore delle previsioni di tendenza della moda. Protagonisti: Joanna Lowry e Isabel Mesa di Wgsn che si sono confrontate con il direttore di Csc Davide Bonassi e il presidente di Adici Alessandro Gallesi.

Tra le macro tendenze indicate, i colori spaziano dalle tinte naturali a quelle più accese «per migliorare l’umore» a partire dal ritorno del rosa, i modelli vedono prevalere il comfort e la praticità anche nelle occasioni più formali, nei materiali c’è una continua ricerca per ridurne l’impatto ambientale e non mancano soluzioni versatili con capi che attraversano le stagioni. L’elemento floreale ricorre nelle fantasie, ma non mancano le tinte unite così come le grafiche ispirate al folklore in un ritorno alle tradizioni che l’esperta di Wsgn definisce «nostalgia futuristica». A ispirare la moda che verrà anche il valore etico dei prodotti, i cambiamenti climatici e non da ultima la tecnologia, il cosiddetto “digital daydream” con stampe che possono sembrare ispirate ad altri mondi.
Suggerimenti «che dopo due anni difficili ci vedono pronti a ripartire il prossimo inverno con la normale produzione – ha concluso Gallesi – spingendoci a intercettare le tendenze soprattutto delle nuove gene-razioni anche con la personalizzazione dei nostri prodotti».

(Scarica l'allegato per leggere l'articolo originale)












IN EVIDENZA
DISTRETTO CALZA, CROLLO OCCUPATI, MA OLTRE CONFINE RIMANE LEADER | da La Gazzetta di MN del 26/11/22
LE CIFRE DEL CENTRO SERVIZI.

In dieci anni taglio dell’occupazione del 42% e calo per le imprese del 37%

Gli anni d'oro del distretto ...continua
PREMIO MDA ACADEMY ADICI 02/07/2022
Sabato 2 luglio 2022 si è svolta nella sala consigliare del Comune di San Benedetto Po (MN) la IVª edizione di "Calze, premio giovani creati...continua
FACCIAMO RETE: UN ‘PATTO PER IL TESSILE MANTOVANO’
[…]

Noi federazioni sindacali ed associazioni di impresa vogliamo confrontarci sull’attuale situazione del tessile mantovano e insieme pr...continua

Partner
festival
Privacy  |  Credit